Si intende per "sviluppo tecnologico il meno dannoso per l' ambiente" quel progresso basato sul principio pratico secondo il quale ogni sviluppo o evoluzione societaria va in una certa misura a discapito dell' ambiente naturale che ci circonda. Il come, il quanto, il quando e il quanto a lungo questo discapito debba essere accettabile o necessario dipende dalla sensibilità della società e dal suo istinto di auto preservazione. Partendo dal principio fondamentale secondo cui una società deve conservarsi e conservare il proprio ambiente, le tecnologie ambientali devono essere implementate per assicurare il miglior risultato tecnologico possibile con il minor impatto sulla capacità del pianeta di risanarsi.

La filosofia che pervade la branca delle Tecnologie Ambientali infatti considera il pianeta come una matrice capace di Resilienza, ossia la capacità di compensare naturalmente (entro certi limiti) i mutamenti, naturali o artificiali, che la interessano. Inoltre, le tecnologie devono essere utilizzate laddove sia necessario un risanamento non spontaneo del pianeta, e dove si possano migliorare le condizioni avverse che la natura ha generato e ove siano stanziati insediamenti umani. Non ultimo, scopo delle tecnologie ambientali é aiutare a rimediare ai nostri errori del passato, in particolar modo in relazione alla produzione di scarti e rifiuti, inevitabile conseguenza di un qualsiasi progresso.



Le materie più coinvolte, esplicitamente e implicitamente, nella branca delle tecnologie ambientali, sono in genere la chimica, la biologia, le tecniche di depurazione di aria e acqua, lo stoccaggio e isolamento di solidi e liquidi (pericolosi e non), il trattamento dei percolati e in genere delle acque reflue di processo; vi sono poi alcune materie (impropriamente chiamate tali, si tratta più di 'filosofie di pensiero') relativamente nuove o di nuova applicazione al tema della tecnologia: sostenibilità degli (eco)ambienti, sviluppo sostenibile, tecniche di riciclo e riuso. Inoltre nozioni di elettronica, statistica e informatica aiutano certamente a trattare meglio i dati e passare da una analisi teorica a una simulazione numerica che serva da stima di una situazione veritiera.

Cosa é la Tecnologia Ambietale?

Nonostante attualmente i termini 'Environmental Technology' e 'Environmental Science' vengano comunemente  associati ai concetti di 'Tecnologia Verde' o di 'Chimica Pulita', la Tecnologia Ambientale é una branca di studi che si occupa di studiare e sviluppare tecnologie adatte ad uno sviluppo tecnologico il meno dannoso possibile per l' ambiente e per l' uomo, puntando molto spesso anche alla riqualificazione dell' ambiente.

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/7